Sei in: Home > Eventi > 2015 > Sottoghiaccio Appennino Parmense UISP

Sottoghiaccio Appennino Parmense UISP


6-7 Febbraio 2015

Lago Santo Parmense (Lagdei-Corniglio)

Si ripete anche quest’anno l’immersione sotto ghiaccio, questa volta sugli Appennini, dove tre Regioni, Toscana, Liguria ed Emilia Romagna, si incontrano e formano uno dei Parchi più caratteristici, il Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano, tra i passi della Cisa e delle Forbici, i crinali boscosi che separano la Pianura Padana dal Mar Ligure lasciano il posto a un ambiente di vera montagna. Le vette dell'Alpe di Succiso, del Monte Prado e del Monte Cusna superano i 2000 metri, le foreste lasciano il posto alle rocce, ai laghi e alle praterie d'alta quota. Più in basso, sul versante emiliano, l'inconfondibile Pietra di Bismantova domina il paesaggio con le sue pareti verticali. 

Qui trova dimora il Parco dei Cento Laghi, in un'area di grande interesse paesaggistico che, grazie alla evidente impronta glaciale, ricorda gli spettacolari ambienti alpini. Le zone più alte del Parco sono costellate da un numero particolarmente elevato di belle conche lacustri di origine glaciale, così come di altre morfologie che testimoniano quel tipo di morfogenesi. Questo territorio vanta una straordinaria ricchezza di ambienti, dalle praterie alle brughiere a mirtillo alle vette più impervie; e ancora laghi, cascate, specchi d'acqua, pareti rocciose che si stagliano a picco sui torrenti; animali come il lupo, il muflone, il capriolo, l'aquila reale e rarità botaniche che fanno di intere zone veri e propri giardini botanici naturali.

È in queste zone che i subacquei della UISP hanno individuato quest’anno il luogo per proporre questa esperienza di immersione sottoghiaccio e non solo, due giornate intense da vivere nello spirito aggregativo che da sempre contraddistingue le nostre attività. Due giornate insieme per discutere insieme di questa affascinante esperienza arricchita dalla collaborazione dei ragazzi dell’associazione di Montagna Terapia.

Ritrovo quindi al sabato pomeriggio a Lagdei nel Comune di Corniglio, che patrocina la manifestazione, per cominciare il trasporto di tutte le attrezzature necessarie e incamminarci con l’uso delle ciaspole verso il Rifugio Mariotti che ci ospiterà. Il Rifugio già all’interno del Parco Regionale dei Cento Laghi, è attualmente parte del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano che è caratterizzato dalla presenza di innumerevoli laghi prevalentemente di formazione post-glaciale, succeduti al ritiro della glaciazione del Wurmiano. Molto caratteristico è l’uniformità di angolazione delle formazioni di arenaria macigno prospicienti il crinale, effetto esteso dell’elevazione dell’Appennino a causa dello scontro delle falde tettoniche. Usciti dal Rifugio ci si trova immediatamente sul Lago Santo, con i suoi 81.550 m² di superficie, è il più vasto lago glaciale dell'Emilia-Romagna, ed anche il maggiore lago naturale di tutto l'Appennino settentrionale. Altitudine della superficie: 1.507 m. Lunghezza: 430 m. Larghezza: 220 m. Profondità circa 22 m.

Prima della cena, durante la quale è possibile ascoltare dei racconti diacqua di montagna, ci sarà una caratteristica fiaccolata nel bosco circostante.

La mattina seguente le immersioni si potranno praticare con autorespiratore ad aria o in apnea verticale, dureranno per l’intero arco della mattinata, dopo la quale tutti i partecipanti si ritroveranno per il pranzo ufficiale, durante il quale vi saranno  anche alcuni momenti di ringraziamento da parte degli amministratori e dei dirigenti UISP, con la consegna a tutti degli attestati di partecipazione.

Durante le operazioni di preparazione ed effettuazione delle immersioni sarà possibile, per i curiosi, ascoltare la spiegazione della parte di preparazione e gestione dell’immersione sottoghiaccio.

L’immersione si svolgerà in totale sicurezza, grazie alla presenza sotto la superficie ghiacciata di un sistema di sicurezza che permetterà ai subacquei di scivolare sotto la coltre ghiacciata ma soprattutto di ritrovare la via del ritorno; l’immersione verrà fatta a coppie ed avrà la durata di circa 10-15 minuti. Sarà importante anche imparare le procedure di comportamento per un eventuale incidente, modalità da tenere e i sistemi di ricerca, se ce ne fosse bisogno, che si attuano in questo particolare contesto.

Saranno presenti alcuni gruppi di sommozzatori volontari della Protezione Civile per approfondire l’addestramento individuale.

 

 

 

 Per informazioni e iscrizioni: Gabriele Tagliati 393 0199169

 
 

 

 
 


Circolo Subacqueo Ravennate Via delle Industrie, 9 48122 Ravenna - tel. 0544 67556 / 389 5620959 / 393 0199169 - sub.csr@gmail.com

corsi sub ravenna, corsi apnea ravenna, sub a ravenna, ravenna sub, apnea ravenna, sub, corsi sub, immersioni ravenna, ravenna immersioni, subacquea ravenna, corsi subacquea, corsi subacquea ravenna, sub, subacquea, corsi sub ravenna, ravenna corsi sub, ravenna sub corsi, subacquea ravenna, apnea corsi, corsi immersione ravenna, corso immersione ravenna, corso sub ravenna, corso apnea, corsi per sub ravenna, scuola sub ravenna, scuola subacquea, scuola apnea, sub corsi, apnea corsi, corso sub a ravenna, corsi minisub, corsi enfant, corsi sub per bambini, subcsr, circolo subacqueo ravennate, subacquei ravenna, corso apnea ravenna, corsi apnea ravenna, corsi minisub, ravenna corsi sub, ravenna corsi apnea, ravenna corsi minisub, corsi per subacquei ravenna, corsi sommozzatore ravenna, corsi per sub a ravenna, subacquei ravenna, scuola sub ravenna, scuola sommozzatori ravenna, scuola sub, csr, immersioni a ravenna, corso apnea, apnea a ravenna, tarawana, scuola subacquea e apnea, scuola sub

Live from Monday 28/02/2011 - 17:58:20 GMT+1 | Powered by CMSimple_XH | Credits | 2011 subcsr.org v. 2.0 | (X)HTML | CSS | Admin login